facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

EVENTI

Festa della Vendemmia

5° Edizione della Festa della Vendemmia organizzata in collaborazione con ProLoco Candida
Contrada Taverna
Candida (AV)

Di che vino sei? Aperivino di Primavera

Aperivino di primavera" organizzato da Corti e Neri Communication per Angelo Iacoviello - camiceria sartoriale

Potrai assistere alla presentazione della collezione primavera-estate di Angelo Iacoviello e degustare l'ampia scelta di vini dell'Azienda Vitivinicola Contrada accompagnati da prodotti di gastronomia e pasticceria offerti dai nostri partner.

Vinitaly 2016

Saremo presenti dal 10 al 13 aprile al Vinitaly 2016, la principale manifestazione di riferimento del settore vinicolo con oltre 4 mila espositori e più di 155 mila visitatori. Tendostruttura B – Area Irpinia – Stand 36.

Altri eventi

L'AZIENDA

Tra le verdi colline dell'Irpinia, dove la vita ha antiche radici, la famiglia Contrada dopo una lunga tradizione viticola, decide alla fine degli anni novanta di dar vita a un progetto che possa testimoniare e valorizzare l'epocale e duro lavoro contadino, è così che dopo diversi anni di sacrifici e sperimentazioni nasce nel 2003 l'Azienda Vitivinicola Contrada Michele.
Da vigneti, interamente ristrutturati secondo le più scrupolose tecniche agronomiche e coltivati con il metodo dei disciplinari di produzione integrata della regione Campania, che prevedono tecniche produttive a ridotto impatto ambientale, per la salvaguardia dell'ambiente e della salute umana.
L'azienda Contrada firma con vini di eccellente qualità e genuinità il risultato della lavorazione di uve pregiate, selezionate e vinificate secondo le più moderne tecnologie e con lo scrupoloso rispetto delle tradizioni e delle migliori condizioni igienico-sanitarie a garanzia del consumatore.


IL VINO

L'insieme armonioso, di queste risorse della natura e dell'uomo, costituisce la culla nella quale sperimenta i primi passi il vino, che, duemila anni orsono, era il vino degli imperatori, nella lussureggiante e ambìta Campania felix.
Quei vitigni e quei vini, che hanno accompagnato popoli nelle più disparate esperienze, tuttora esprimono, a volte in modo austero e solenne, altre con maggiore vivacità e schiettezza, la propria originale, poliedrica personalità.
Nella storia bimillenaria dell'Aglianico il Taurasi è il vino delle 'vigne opime' dell'antica Taurasia di cui riferisce Tito Livio. Il Greco di Tufo, dal vitigno Greco, presente oggi lungo la valle del Sabato, in Irpinia, importato dagli Elleni prima della fondazione di Roma Il Fiano di Avellino, dal vitigno omonimo, di antichissima origine, noto anche come 'Latino', in quanto autoctono, per distinguerlo dal vitigno Greco, importato.
Plinio aveva denominato queste uve 'apiane', perché predilette dalle api.

LA FILOSOFIA

Il vino non è un mondo semplice, è un mondo di valori sedimentati, con il quale generazioni si cimentano apprendendo e fornendo a propria volta contributi.
È un patrimonio che si accresce lentamente, con fatica, facendo tesoro di errori, difficoltà, scegliendo possibilmente sempre la via maestra, che quasi mai coincide con la più breve.
È saper attendere gli eventi con una visione di ampio respiro, senza cedere alle lusinghe del risultato immediato, influenzando con il proprio agire il quotidiano ma rispettando la coerenza del disegno superiore.
È tutto questo e tanto ancora, grande, sconfinato, che induce gli esponenti della Famiglia Contrada a percepire se stessi come interpreti che ricevono un testimone per ritrasmetterlo a propria volta e, in tale consapevolezza, stimano il proprio ruolo come tappa di un percorso armonico, in cui tutte le parti si fondono insieme, inscindibilmente, in ossequio al messaggio culturale che questa lunga storia incorpora e tramanda ...